Retail: Ofac partecipa a tre nuove creazioni di pharmacieplus

Eric Bussat, Directeur général de Pharmacie Plus Holding SA – photo Odile Meylan

Eric Bussat, direttore generale della Pharmacie Plus Holding SA – foto Odile Meylan

Nel quadro di un accordo di collaborazione firmato con la Pharmacie Plus Holding SA, Ofac ha sostenuto l’acquisto di tre nuove aree di vendita destinate a ospitare farmacie aventi la denominazione sociale pharmacieplus. In tutti e tre i casi si tratta di una partecipazione minoritaria della nostra cooperativa.

  • Nyon (VD): farmacia di quartiere in una nuova zona residenziale all’entrata della città in cui prossimamente verranno aperti ulteriori studi medici. Apertura prevista per il mese di giugno 2015.
  • Bienne (BE): farmacia in una zona di espansione importante della città bilingue che comprende in particolare il centro sportivo multifunzionale «Tissot Arena» con infrastrutture sportive e del tempo libero (nuova pista di ghiaccio e nuovo stadio di calcio) nonché un importante centro commerciale con un supermercato Migros e negozi di mobili. Apertura prevista per il mese di settembre 2015.
  • Uvrier (VS): farmacia in un centro commerciale regionale, situato tra Sion e Sierre, interamente rinnovato e rilevato dalla Coop. Oltre ai vantaggi del centro (affluenza, infrastruttura, parcheggio ecc.), la farmacia approfitterà anche della vicinanza a una zona residenziale in forte espansione. Apertura prevista per il mese di settembre 2015.

Eric Bussat, direttore della Pharmacie Plus Holding SA, è dell’avviso che «risultava evidente collaborare con Ofac per fondare queste tre farmacie. Grazie all’unione delle nostre esperienze è stato, infatti, possibile presentare progetti concreti e interessanti ai proprietari dei locali. Sin dalla sua fondazione, pharmacieplus si avvale interamente dei servizi di Ofac e stimola la cooperativa a sviluppare strumenti innovativi che soddisfano le esigenze specifiche del gruppo o che possono essere utilizzati da tutti i soci. Questa collaborazione nel settore del retail segna un passo importante per le nostre due società».

Queste nuove creazioni soddisfano i criteri di Ofac per l’apertura di una farmacia, ossia la nascita di nuove zone residenziali e per il tempo libero o la creazione di zone con concentrazione di medici.

Questa collaborazione corrisponde inoltre all’obiettivo della cooperativa nel quadro delle sue attività retail, ossia sostenere i propri soci e clienti affinché possano mantenere e/o sviluppare le proprie attività, e ciò a prescindere dal fatto che si tratti di farmacie indipendenti, di gruppi aventi la stessa denominazione sociale o di catene di farmacie.

La cooperativa Ofac è lieta di valutare tutte le richieste o proposte in tal senso presentate dai soci.