Grande successo per il primo forumofac ticinese

Venerdì 16 settembre si è tenuta a Lugano l’11a edizione del forumofac incentrata sul tema: «la farmacia nei progetti e-health: un rischio o un’opportunità?». Poiché la legge federale sulla cartella informatizzata del paziente (LCIP) entrerà in vigore nel 2017, Ofac ha ritenuto importante sensibilizzare i farmacisti a questo tema importante, complesso e rivolto al futuro. La giornata è stata animata da Stephan Klapproth, il giornalista e politologo poliglotta, fedele alla manifestazione da numerosi anni.

Il dott. David Voltz, direttore delle prestazioni di Ofac, ha dato avvio alle conferenze in qualità di «volgarizzatore»: ha, infatti, spiegato le nozioni di base di eHealth e chiarito alcuni termini della legge sulla CIP. La dott.ssa Salomé von Greyerz, responsabile della Divisione strategie della sanità presso l’UFSP, ha proseguito con una presentazione dettagliata della nuova legge sulla cartella informatizzata del paziente, sottolineando i vantaggi promessi sia agli attori sia ai beneficiari del sistema sanitario in Svizzera. Basandosi sulle statistiche ha ribadito come i farmacisti valutino al 65% il potenziale di miglioramento delle loro condizioni di lavoro grazie a eHealth.

Il dott. Urs Stoffel, uno degli artefici di ZAD (Zurich Affinity Domain), ha esposto i progetti del suo Cantone di Zurigo nel settore eHealth, in particolare lo sviluppo della Comunità di riferimento, la piattaforma tecnica di condivisione di informazioni sui pazienti, nel quadro della cartella informatizzata del paziente.

Nel ruolo di portavoce dei pazienti, Laura Regazzoni Meli, segretaria generale dell’Associazione consumatrici e consumatori della Svizzera italiana (ACSI), ha sottolineato i rischi che i pazienti corrono in seguito alla digitalizzazione della sanità: «i pazienti non devono diventare un semplice numero ma conservare una relazione personale con i loro prestatori di cure». Ha tuttavia elencato anche i numerosi vantaggi in materia di efficacia, efficienza e sicurezza promessi da eHealth.

Il Direttore generale di Ofac, il dott. Mario Magada, ha concluso la serie di conferenze facendo due annunci importanti: la decisione di Ofac di creare una comunità di riferimento nazionale per i farmacisti e la partecipazione minoritaria nella società Medical Link Services SA, con sede a Nyon e specializzata nel settore delle cure a domicilio.

Dopo la consegna dei primi Ofac Pharmacy Awards, l’attore, lo scrittore e il coreografo ticinese Daniele Finzi Pasca ha incantato la platea con una conferenza piena di poesia dedicata ai sogni e alla ricchezza dell’umanità. Ha inoltre espresso tutta la sua ammirazione e il suo rispetto per la professione di farmacista, una persona sempre all’ascolto dei malati.

La sera, la tradizionale Serata dei Soci svoltasi al Grand Hotel Eden di Lugano, si è conclusa più tardi rispetto alle edizioni precedenti: gli invitati hanno potuto approfittare del pernottamento in albergo offerto da Ofac.

Il forumofac.17 si svolgerà il 22 settembre 2017 a Zurigo. Segnate questo appuntamento nella vostra agenda!

Tutte le foto del forumofac.16 sono disponibili al sito www.forum.ofac.ch.