forumofac.14 : il farmaco personalizzato offre nuove opportunità ai farmacisti

Medicinali del futuro: una nuova sfida per le farmacie? È stato questo l’argomento della nona edizione del forumofac, tenutasi lo scorso 26 settembre a Basilea, cui hanno partecipato circa 350 farmacisti e professionisti del ramo sanitario. Come ogni anno, i soci Ofac sono venuti da tutta la Svizzera per discutere sulle attuali grandi sfide legate alla propria professione e per incontrare i propri colleghi in un contesto cordiale e amichevole.

Dopo un caloroso messaggio di benvenuto del presidente dell’associazione dei farmacisti basilesi, Pedro Erni, e una breve introduzione del direttore generale di Ofac, Mario Magada, è toccato ai relatori darsi il cambio sul magnifico palco del Congress Center di Basilea. Numerosi esperti provenienti dal mondo universitario, dall’industria farmaceutica e dalle farmacie hanno presentato i problemi, i rischi e le sfide legati ai prodigiosi progressi scientifici compiuti nell’ambito della medicina personalizzata, cui dovranno far fronte pazienti e farmacisti. Ogni relatore ha terminato la propria conferenza con un breve gioco di domande e risposte condotto dal celebre giornalista della Televisione della Svizzera tedesca Stephan Klapproth.

Alla fine, i partecipanti si sono mostrati ottimisti per il futuro dei farmacisti i quali potranno, senza ombra di dubbio, beneficiare dei vantaggi di questi medicinali del futuro che, malgrado il loro costo più elevato rispetto ai farmaci standard, sono spesso molto efficaci. Il farmacista potrà inoltre contare sull’invecchiamento della popolazione e sull’aumento del consumo di medicinali per rafforzare il proprio ruolo di primo interlocutore nella catena sanitaria. Anche il presidente e direttore dimissionario di pharmaSuisse, Dominique Jordan, vede un futuro roseo: è, infatti, dell’avviso che il 21° secolo sarà all’insegna delle farmacie!

Dopo una panoramica sugli ultimi progressi delle scienze mediche e farmaceutiche, il dott. Stanisa Raspopovic del Politecnico federale di Losanna ha presentato, davanti a un pubblico sbalordito, le sue ricerche finalizzate a creare una mano bionica che permetta di restituire il senso del tatto ai pazienti con protesi. Il tutto rasentava la fantascienza.

Il forum si è concluso con uno spettacolo di Norman Alexander, conferenziere ed esperto nell’ambito dello sviluppo della personalità, che ha presentato la sua tecnica di mentalista, invitando a più riprese gli spettatori sul palco per «leggere» i loro pensieri e prendersi gioco di loro.

La tradizionale Serata dei soci si è svolta al museo dell’automobile di Muttenz, nella periferia di Basilea, dove circa 250 invitati hanno potuto degustare una deliziosa cena per concludere in bellezza la magnifica giornata.

Questa edizione 2014 del forumofac ha anche riservato numerose sorprese, in quanto il direttore generale di Ofac Mario Magada ha colto l’occasione per svelare le grandi novità che saranno proposte nel 2015. I soci potranno usufruire di una nuova versione dei servizi di fatturazione Streamfact e Streamfact+. Queste applicazioni saranno, infatti, provviste di una nuova interfaccia moderna e più semplice e offriranno ai soci la totale trasparenza dei flussi finanziari e una migliore gestione dei dossier di fatturazione. Altra novità attesa: un’applicazione, analoga a un cruscotto, che informerà in tempo reale sull’andamento degli affari della farmacia e permetterà di parametrare facilmente una grande quantità di variabili. Ci sono pertanto argomenti sufficienti per alimentare ulteriormente l’ottimismo nei confronti del futuro della professione.

Tutte le fotografie della giornata sono disponibili sul sito http://www.forum.ofac.ch/home.html